Storie di successo di AcaiBerry900

Di recente, uno dei nostri lettori ci ha inviato un breve racconto della sua straordinaria storia. Siamo rimasti cosi incuriositi dal suo successo, che abbiamo deciso di chiedergli come ha fatto. Speriamo che tu sia interessata alla storia di Davide e la sua dieta come lo siamo stati noi. Ci ha solo chiesto di mantenere riservato il suo nome completo.

Il mio mal di schiena mi dava tremendamente fastidio. Ero sovrappeso. Ho perso 27 kg in 5 mesi. Ecco come ho fatto. Durante gran parte della mia vita da adulto, ho combattuto con il mio peso. Le smagliature della mia pelle lo dimostrano. Un'estate, i miei genitori mi hanno perfino mandato al "Fat Camp" (divertente, ma non del tutto efficace). Mi piace mangiare: mi e sempre piaciuto e mi piacera per sempre. Infatti, continuo a passare la maggior parte del giorno pensando al cibo, anche se devo dire che in passato era anche peggio.

Il peggio e che sapevo perfettamente che quello che stavo facendo non era salutare, ma mi faceva sentire bene. Cattive scelte in fatto di cibi? Si, ne ho fatte tante. Doppie porzioni? Ovviamente. Spuntino di mezzanotte? Si. Tutto questo era terribile per il mio corpo e mi faceva anche sentire in colpa. Cosi, quando la bilancia ha segnato 85 kg, mi sono incavolato e ho deciso di darci un taglio.

Ho deciso che mi sarei dato 10 regole che non avrei mai trasgredito, al fine di raggiungere il mio obiettivo. Dieci regole possono sembrare molte, a prima vista, ma vedrai che dopo averle esaminate non ti sembreranno difficili da seguire:

REGOLA # 1
Mi sono pesato tutti i giorni.
Non avendo una bilancia a casa ne ho dovuta comprare una. Mi sono pesato ogni mattina dopo aver fatto pipi. Poi, ogni sera prima di andare a letto, solo per avere una idea della differenza. Stranamente, era di circa 2,5 kg.

REGOLA # 2
Ho esposto pubblicamente dove lavoro un biglietto con scritto il mio peso.
E stato molto difficile all'inizio. Non puoi mai sapere come reagisce la gente nei confronti di una impresa di un ragazzo un po' sovrappeso, ma mi sono fatto coraggio e l'ho fatto. Dopo un po' la gente ha iniziato a chiedermi come andava e a incoraggiarmi. Ovviamente non e obbligatorio fare esattamente come ho fatto io. Va bene ogni posto pubblico, anche un blog, Twitter o Facebook. Il fatto e che in questo modo sei piu invogliato a non ritornare alle vecchie abitudini. Funziona davvero.

REGOLA #3
Non ho mai mangiato dopo cena.
Le 6.30 sono tradizionalmente l'ora di cena a casa mia, quindi dopo il pasto non mangiavo nulla fino alla colazione, la mattina successiva. Prima di seguire questa regola, la cena era molto ricca. Dopo aver preso due porzioni di tutto, mangiavo un dolce. Dopo, facevo anche il bis. Se avevo ancora fame, prendevo dei cracker o mi mettevo a mangiare un po' di cereali. Se ci ripenso, mi spavento solo a pensare a tutto quello che trangugiavo ogni giorno. La buona notizia? Se segui questa regola, dopo una prima settimana difficile, tutto diventa MOLTO, MOLTO piu semplice.

REGOLA #4
Non ho mai fatto il bis.
Come ho gia detto, avevo in genere due porzioni di tutto a cena. Mentre ero impegnato a mangiare la prima, pensavo gia alla seconda. Se non c'era la possibilita del bis, iniziavo a guardare i piatti dei miei familiari per vedere se avevano finito di mangiare. “Lo mangi quello?” Nessuno vuole stare nelle vicinanze di uno che fa cosi.

REGOLA #5
Non ho mai mangiato dolci.
Ok, “mai” e esagerato. Mangiavo dolci raramente (alle feste di compleanno e simili). Invece di comprare dolci, compravo mele, banane, arance etc. Dopo un po' ho smesso di avere il desiderio di mangiare dolci. Infatti, ho cominciato a desiderare la frutta. Puo anche essere difficile da credere, ma e la verita. E la parte migliore di una dieta: appena inizi a non mangiare zuccheri e dolci, il grasso inizia a sciogliersi. Questo e stato il momento in cui ho detto “A-HA”.

REGOLA #6
Ho evitato i carboidrati.
Alcuni dicono che eliminare i carboidrati dalla propria dieta sia l'unico modo per dimagrire. Bé, non stavo dicendo una bugia quando dicevo che amo il cibo. Ogni tanto, ho voglia di un bel piatto di pasta o un pezzo di pane. Ma faccio in modo di mangiarne una volta la settimana. Vuoi una scodella di cereali ogni tanto? Limitati ad una sola. Un altro problema era che mangiavo panini tutti i giorni a pranzo. Ho deciso di rimpiazzarli con dell'insalata. Oltre a questo mangiavo anche molte uova e formaggio.

REGOLA #7
Usavo AcaiBerry900 per accelerare la perdita di peso.
Avevo sentito parlare delle bacche di acai da un amico che me le aveva raccomandate dopo aver perso XXX kg di peso durante l'estate. Aveva un aspetto fantastico, e invece di provare l'invidia che in genere provo quando vedo le persone dimagrire, mi sono sentito ispirato. Gli ho chiesto dove avesse preso queste bacche di acai e mi ha parlato di AcaiBerry900. Dopo aver letto alcune opinioni sul sito, ho deciso di acquistarlo. Ho deciso di andare con Acai Berry 900, perché avevo sentito parlare prima e sapevo che comprendeva un sacco di roba buona.
Questi prodotti non sono magici come il loro marketing vorrebbe far credere. Sono molto semplici: ricchi di fibre, vitamine, amminoacidi, omega, antiossidanti e un aroma. Questo vuol dire due semplici cose: andare di corpo e bruciare di piu. Quello che vorrei fare e sempre prendere gli integratori Trioxi subito dopo un pasto per segnare la fine di mangiare per la notte e l'inizio del burning.That era l'unica cosa che mi ha fatto attraverso di essa in un primo momento e perché io consiglio questo metodo.


Bacche di Acai: piccola ma efficace
Acai Berry
Anche se non tutti conoscono questo nuovo prodotto, le sue proprieta sono state riconosciute e approvate dagli specialisti della nutrizione di tutto il mondo. Negli Stati Uniti la sua commercializzazione ha preso piede e viene venduto sotto forma di succo, frullato e barrette.
L'Acai nasce in Amazzonia, dove da sempre viene utilizzato dalle tribu per curare diversi disturbi, per fornire energia all'organismo e per aumentare la libido. L'Acai e il frutto di una palma delle foreste pluviali del Brasile. E una bacca che contiene antiossidanti, amminoacidi, acidi grassi con un retrogusto di cioccolato. Questo mix di componenti e utilissimo per prevenire patologie molto diffuse come il colesterolo alto e malattie cardiache.

REGOLA #8
Mangiavo solo cibi deliziosi.
Bé, se mangi poco, almeno il cibo che mangi deve essere buonissimo, giusto? Non sono il tipo di persona che puo mangiare pollo bollito. Mi piacciono il pollo arrosto, bacon, uova, hamburger, bistecche, ecc. Ecco quello che ho fatto per tre pasti al giorno per cinque mesi e ho continuato per quasi ogni sera. Ci e voluto un po' di incoraggiamento ma anche la mia famiglia ha approvato.

REGOLA #9
Facevo un po' di movimento una volta al giorno.
Ovviamente, questa e la parte che per molte persone fa la differenza. Per quanto mi riguarda non ha fatto nessuna differenza, se e vero che per attivita fisica intendo che parcheggiavo la macchina un po' piu lontano dal negozio e per fare quattro passi. Questo e quello che faccio ancora oggi ogni volta che ne ho l'occasione. Tutto sommato, il movimento non ha fatto molto; quello che ha fatto di piu e stato l'aver diminuito drasticamente zuccheri e carboidrati.

REGOLA #10
Ho smesso di bere alcolici.
Questo e stato un piccolo passo, ma molto importante. Di solito bevevo una birra (e talvolta anche due) tutte le sere appena finito di lavorare. Quello che non capivo e che la birra e piena di carboidrati. E come se fosse pane liquido. Non soltanto la birra: anche vino, liquori e superalcolici. Adesso bevo birra light e neppure tutte le sere. Ormai ci sono abituato.

Ho fatto tutto questo per cinque mesi e alla fine e diventata la mia routine. Ho iniziato che pesavo 85 kg cinque mesi fa e adesso sono arrivato a 72 kg (e sto ancora dimagrendo). Il mio peso forma e di circa 58 kg e quindi questo e il mio obiettivo. Sicuramente scrivero ancora ai ragazzi di AcaiBerry900 quando lo avro raggiunto.
Quello che non ho detto, facendo l'elenco delle 10 regole che ho seguito, e quanto la mia famiglia sia stata aiutata da questo mio cambiamento. Ora anche i miei figli mi incoraggiano a continuare.

Spero che questo mio racconto serva e auguro a tutti le migliori fortune.

Davide.